È tempo d’inverno come vedi.
Gli alberi sono come morti.
Dove sono ora le foglie del fico?
Dove i grappoli della vite?
Nell’inverno questi sono morti
e nella primavera verdeggianti
e quando viene il tempo, allora,
come dalla morte, rinasce la forza della vita.
Dio guardando la tua infedeltà
opera ogni anno la resurrezione in queste cose visibili
perché, vedendo ciò nelle cose inanimate,
tu lo creda possibile
anche negli esseri animati e dotati di ragione.

(San Cirillo di Gerusalemme, Catechesi 18,6-7)

Il Creato, la natura, è la “Bibbia dei poveri”, il grande libro sacro dove Dio scrive cose che tutti possano leggere e comprendere, per riflettere sul mistero della propria esistenza.